home igiene e patologia malattie genetiche da aberrazioni cromosomiche

By: Loretta Sebastiani
   

Malattie genetiche da aberrazioni cromosomiche

Le malattie genetiche in genere vengono suddivise in tre grosse categorie:

  1. - quelle che coinvolgono mutazioni di un singolo gene dette anche monogeniche o mendeliane;
  2. - quelle poligeniche multifattoriali in cui i geni implicati sono più di uno e inoltre esercita la sua influenza anche l'ambiente;
  3. - quelle cromosomiche dovute sia ad aberrazioni cromosomiche che ad anomalie numeriche.

Questa pagina è dedicata alle malattie genetiche da aberrazioni cromosomiche.
I tipi e le cause delle aberrazioni cromosomiche vengono trattate nel capitolo "Xenobiotici e mutagenesi".
Qui vogliamo ricordare due tra le più note sindromi di questo gruppo.
Cominciamo con la sindrome del grido del gatto. Dovuta alla delezione parziale del braccio corto del cromosoma 5 (5p-), è caratterizzata dal pianto dei bambini che ne sono affetti che somiglia molto al miagolio del gatto. Si tratta di una malattia genetica molto rara (1:50.000 nati vivi) e la mutazione è un evento, nella stragrande maggioranza dei casi, de novo, vale a dire estranea ai fenomeni ereditari. La delezione riguarda per lo più il cromosoma paterno.
Altri segni caratteristici sono le orecchie a basso impianto, l'epicanto (la piega cutanea che si trova sopra l'occhio, davanti alla palpebra), l'ipertelorismo (la distanza tra due pati del corpo, in questo caso gli occhi, maggiore del normale), la micrognazia (sviluppo della mandibola inferiore alle aspettative) e la sella nasale slargata. Questi tratti sono ben evidenziati nella foto in cui sono ripresi 4 diversi pazienti a 8 mesi, 2, 4 e 9 anni.
I problemi maggiori però non sono questi, bensì la microcefalia e il ritardo mentale.
Un'altra malattia da aberrazioni cromosomiche è la sindrome di Wolf.
Anche in questo caso si attribuisce la causa ad una delezione, per la precisione del braccio corto del cromosoma 4 (4p-). E anche in questo caso si tratta, per lo più, di una delezione de novo che riguarda molto spesso il cromosoma paterno. L'incidenza è inferiore a quella già citata per la malattia precedente (1:100.000 nati vivi).
Quali sono i sintomi? i problemi maggiori riguardano il ritardo mentale ma esistono dei tratti del viso tipici. Ad esempio il labbro leporino, lo strabismo, il labbro inferiore più piccolo, mento piccolo e asimmetria del cranio. Occasionalmente possono essere associate cardiopatie.
Nella foto è visibile una bambina di 4 anni affetta da questa malattia genetica.
Ovviamente in entrambi i casi l'entità delle delezione determina la maggiore o minore gravità della sindrome.

A sinistra: gruppo dibambini di diverse età affetti da sindrome del grido del gatto. A destra bambina con sindrome di Wolf
Fig. 1 - Bambini affetti da sindromi da aberrazioni cromosomiche

Per approfondire

Varrebbe la pena cercare maggiori informazioni sugli eventi de novo che portano alla delezione terminale o intercalare dei cromosomi e che riguardano soprattutto la copia paterna. E verificare, poi, qual è la percentuale di casi e le modalità per cui in entrambi queste sindromi rientra l'ereditarietà.

Fig. 1 - Bambini affetti da sindromi da aberrazioni cromosomiche
Collage di due foto.
A sinistra: Patients with Cri du Chat Syndrome
Di see above - Paola Cerruti Mainardi. Cri du Chat syndrome. Orphanet Journal of Rare Diseases. 1, 33. 2006. (http://www.ojrd.com/content/1/1/33), CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=44531451
A destra: 4 year girl with Wolf Syndrome
Di Rossjlennox - Opera propria, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=43386716