home igiene e patologia radiazioni

By: Loretta Sebastiani
   

Le radiazioni

Quando si parla di radiazioni si pensa subito al nucleare. In realtà dal cosmo giungono a noi radiazioni che interagiscono con l'atmosfera. Il suolo e le rocce emettono radiazioni. Basti pensare all'uranio. E anche l'acqua non è da meno.
Quindi le radiazioni hanno sempre accompagnato l'uomo nel suo percorso.
Quali sono gli effetti sulla sua salute? non tutto ci è noto. Da qualche tempo si sta studiando il radon, prodotto dal decadimento dell'uranio, che è uno dei principali inquinanti indoor e responsabile di molti casi di neoplasie polmonari.
Purtroppo oggi alle radiazioni naturali dobbiamo aggiungere quelle derivate dall'attività antropica. Gli elettrodomestici di cui non possiamo fare a meno emettono onde elettromagnetiche a bassa frequenza. Tanto si discute sui cellulari, il wi fi e molto altro. Sono preoccupanti? i dati sono controversi. Molte ricerche confermano il riscaldamento dei tessuti ma bisogna ancora accertare in modo indiscutibile quali sono o potrebbero essere le conseguenze.
Una cosa è certa: si sta cominciando a fare i conti con le scorie radioattive delle centrali nucleari e con i rifiuti medicali e industriali in tutto il mondo. Qual è la situazione in Italia? Dobbiamo gestire 235 tonnellate di scorie radioattive di III categoria (residuo delle centrali nucleari chiuse per effetto di un voto popolare). A questa quantità si aggiungeranno tutte le barre radioattive in arrivo da Francia e Germania, paesi in cui era stato inviato un grosso stock per questo trattamento speciale. E poi nel conto dobbiamo aggiungere i rifiuti medicali e industriali. Insomma 20 siti sparsi per il nostro territorio custodiscono qualche cosa come 30.000 m3 di materiale radioattivo con cui si potrebbero costruire le cosiddette "bombe sporche". Oltre al problema ambientale e alle ricadute sulla salute delle persone bisogna evitare assolutamente i furti.
La presentazione di seguito è dedicata alle radiazioni. La loro classificazione, le fonti, i danni molecolari e biologici, alcune malattie e il fantastico Deinococcus radiodurans, un batterio estremofilo in grado di resistere a dosi di radiazioni normalmente letali.

Il simbolo internazionale per i tipi e livelli di radiazioni non sicuri per gli esseri umani non schermati
Fig. 1 Pericolo radiazioni
Fig. 1 - Pericolo radiazioni
By Cary Bass - Created by Cary Bass using Adobe Illustrator on January 19, 2006., Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=522558