home microbiologia batteri stafilococchi

By: Loretta Sebastiani
   

Stafilococchi

microbiologia

Gli stafilococchi sono nella maggior parte dei casi batteri innocui, presenti come commensali sulla cute e le mucose del 25% degli uomini e degli animali a sangue caldo in buona salute. Altri sono saprofiti; solo alcune specie sono patogene per l'uomo.

Dominio:
Prokaryota
Regno:
Bacteria
Phylum:
Firmicutes
Classe:
Bacilli
Ordine:
Bacillales
Famiglia:
Staphylococcaceae
Genere:
Staphylococcus
Gram
positivi
Forma:
cocco (sferoidale)
Dimensioni:
0,5 - 1,5 micron
Capsula:
si, ma non sempre evidente
Spore:
no
Cilia:
no
Flagelli:
no
I cocchi possono raggrupparsi in modo diverso a seconda della direzione nello spazio nei piani di divisione
Fig. 2 Raggruppamenti dei cocchi
  • Gli stafilococchi sono ubiquitari, cioè presenti in tutte e tre le matrici: aria, acqua e suolo.
  • Vivono naturalmente su cute e mucose degli animali a sangue caldo, uomo compreso.
    Sono commensali abituali delle vie respiratorie e gastroenteriche.
  • Sono presenti anche in molti alimenti: carne (soprattutto macinata), latte e derivati (formaggi e gelati), prodotti freschi di pasticceria, uova e maionese, prodotti ittici.
pH:
7,0 - 7,5
Temperatura:
25 - 40°C (optimum tra 30 e 37°C)
Aerobi:
si
Anaerobi:
facoltativamente
Esigenze colturali:
nessuna
Caratteristiche particolari:
  • alofili (sopravvivono ad alte concentrazioni di NaCl, fino al 10%)
  • non si riproducono e non producono tossine a pH inferiore a 5
Test biochimici:
  • tutte le specie producono l'enzima catalasi (catalasi positivi); il test della catalasi è utile per distinguere gli stafilococchi da enterococchi e streptococchi
  • solo alcune specie patogene tra cui S. aureus producono l'enzima coagulasi;
    per altri esoenzimi legati alla virulenza si rimanda alle pagine delle specie patogene
  • fermentano lo zucchero mannitolo
Tossine:
emolisine, leucocidine, tossina epidermolitica, tossina dello shock tossico, enterotossina
Note:
si possono isolare da colture polimicrobiche grazie alla alofilia

Le più importanti sono: S. aureus, S. epidermidis, S. haemolyticus.
Gli stafilococchi sono responsabili di affezioni cutanee e intossicazioni alimentari, infezioni respiratorie, infezioni dei tessuti profondi e setticemie.
Il livello di gravità è molto diverso e dipende da molti fattori che sono evidenziati nelle pagine delle singole specie.

Fig. 1 "Staphylococcus aureus"
di Janice Haney Car (2005) - CDC Organization
Fig. 2 "Raggruppamenti dei cocchi"
di R&D s.a.

Immagini del video

Staphylococcus aureus
by Photo Credit: Janice CarrContent Providers(s): CDC/ Matthew J. Arduino, DRPH; Janice Carr
This media comes from the Centers for Disease Control and Prevention's Public Health Image Library (PHIL), with identification number #6486.Note: Not all PHIL images are public domain; be sure to check copyright status and credit authors and content providers. English | Slovenšcina | +/-, Public Domain,
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=2139587
Positive catalase reaction
By No machine-readable author provided. Nase assumed (based on copyright claims). - No machine-readable source provided.
Own work assumed (based on copyright claims)., CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1686190
stafilococchi al microscopio a scansione

Fig. 1 Staphylococcus aureus
Ingrandimento: 9560X
Clicca per ingrandire

Do you CLIL? - Pasteur explains staphylococci

Spunti per la didattica delle competenze

Riflettere sui confini tra microrganismi commensali, saprofiti e opportunsti patogeni.