home microbiologia rapporto patogeno-ospite 2

By: Loretta Sebastiani
   

Rapporto patogeno-ospite.
Immunità cellulo-mediata

Quando una struttura considerata estranea (non-self) penetra nel nostro organismo può semplicemente legarsi agli anticorpi o ai recettori dei linfociti B e T (antigenicità) oppure suscitare anche una vera e propria risposta immunitaria (immunogenicità). Se ha entrambe queste caratteristiche si dice che l'antigene è completo.
Ma la risposta immunitaria è molto diversa a seconda della natura dell'antigene. Se è libero (batteri e loro tossine) la risposta sarà di tipo umorale, prevalentemente legata alla produzione di anticorpi. Di questo aspetto ci siamo occupati nella prima pagina dedicata al rapporto patogeno-ospite.
Se invece l'antigene è vincolato ad una cellula la risposta dell'organismo riguarda l'immunità cellulo-mediata. Ma cosa vuol dire che l'antigene è vincolato alla cellula? Può essere un virus che infatti è un endoparassita obbligato e quindi deve penetrare in una cellula per potersi moltiplica. Può essere una cellula cancerosa considerata estranea rispetto alle altre. Può essere una cellula trapiantata. E infine non dobbiamo dimenticarci che non tutti i batteri vengono digeriti completamente quando sono fagocitati e quindi possono rimanere all'interno dei macrofagi. Anche queti ultimi rientrano in questa categoria.
La presentazione che segue entra nel merito della immunità cellulo-mediata. Come esempio è stato preso in esame il virus della poliomielite, come sferra il suo attacco all'uomo e quali sono imeccanismi di difesa aspecifici e specifici.
L'immagine che apre questa pagina mostra una cellula VERO (cellula renale di scimmia verde africana) sulla cui superficie stanno gemmando alcuni virus Ebola.
La foto sulla copertina della presentazione inquadra invece una cellula cancerosa (colorata in blu) circondata da cellule Natural Killer. Queste cellule usano particolari sostanze chimiche conservate in vescicole (colorate in rosso) per distruggere la cellula cancerosa. Il processo è chiamato "il bacio della morte". Eliminata la cellula bersaglio si rivolgono ad altre cellule considerate estranee.

Sulla superficie di una cellula VERO stanno gemmando particelle virali di virus Ebola
Fig. 1 - Virus Ebola gemmante da una cellula VERO
Fig. 1 - Virus Ebola gemmante da una cellula VERO
By NIAID (Ebola Virus) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons - https://commons.wikimedia.org/wiki/File%3AEbola_Virus_(2).jpg