home biologia riparazione del DNA

By: Loretta Sebastiani
   

Riparazione del DNA

Il DNA di tutti gli organismi viventi è sotto attacco quotidianamente. Ai danni endogeni dovuti ad errori di replicazione (mutazioni spontanee) o a sostanze attivate dal metabolismo si aggiungono le radiazioni, i rialzi termici e le azioni di sostanze chimiche presenti nell'ambiente (mutazioni indotte). E questo non è che una parte di un lungo elenco.
Alla fine della giornata possiamo arrivare a contare fino ad un milione di danni per ogni cellula che possono riguardare sia la sequenza delle basi azotate che la struttura secondaria dellla molecola di acido desossiribonucleico.

Sembra, apparentemente, che il DNA sia fragile ma dal momento che è la sede di tutta l'informazione genetica di ogni organismo vivente è ovvio che deve essere protetto. E la protezione arriva da complessi sistemi di proteine che si mettono all'opera per riparare ogni danno una volta individuato.

Negli ultimi decenni i meccanismi di riparazione sono stati studiati nei laboratori di tutto il mondo e oggi sono noti molti processi soprattutto per quanto riguarda i microrganismi che, essendo più semplici, sono da sempre il soggetto migliore per comprendere ogni fenomeno.

Più dettagli nella presentazione che segue.

Scarica il PDF della presentazione
APendonucleasi1, uno degli enzimi coinvolti nelmeccanismo di escissione delle basi
Fig.1 - ApEndonucleasi1
Fig. 1 - ApEndonucleasi1
By Dpuroadrunner10 (Own work) [Public domain], via Wikimedia Commons