home igiene malattie del sistema nervoso

By: Loretta Sebastiani
   

Malattie del sistema nervoso

Le principali malattie del sistema nervoso comprendono sia patologie che stanno interessando sempre più larghe fasce della popolazione (per esempio l'Alzheimer) sia forme cosiddette rare come la neurofibromatosi.
L'Alzheimer è caratterizzato da un progressivo decadimento cognitivo con ripercussioni sulla famiglia e sulla società molto complesse da gestire.
Il Parkinson solo apparentemente sembra in aumento perché in realtà sono migliorate molto le tecniche diagnostiche; recentemente però sono aumentati i casi precoci, prima dei sessanta anni.
I due tipi di neurofibromatosi sono malattie genetiche rare caratterizzate da formazioni tumorali che coinvolgono il sistema nervoso. Hanno incidenze però diverse sulla popolazione come è specificato nella presentazione.
I tre tipi di sclerosi sono decisamente diversi. La SLA (sclerosi laterale amiotrofica), la più conosciuta e nominata dalla pubblica opinione, è in realtà abbastanza rara perché colpisce 1,5 - 2,5 persone ogni 100.000 persone. Molto più numerosi i soggetti con sclerosi multipla. Solo in Europa sono 600.000 e 60.000 in Italia. Diverse sono anche eziologia e sintomi. La sclerosi multipla è una malattia autoimmune mentre la SLA è una malattia dell'età adulta che decorre molto rapidamente fino alla paralisi dei muscoli respiratori che porta alla ventilazione artificiale. La sclerosi tuberosa è una malattia genetica a carattere autosomico dominante che interessa cute, occhi e sistema nervoso, la cui diagnosi presenta ancora delle difficoltà a causa dell'estrema variabilità dei sintomi.
La presentazione che segue descrive epidemiologia, cause (se note), sintomatologia ed eventuali terapie di ciascuna di queste malattie del sistema nervoso centrale.

Scarica il PDF della presentazione
Degenerazioni neurofibrillari dovute alla proteina tau nell'ippocampo di un malato di Alzheimer
Fig. 1 - Degenerazioni neurofibrillari in un malato di Alzheimer
Fig. 1 Degenerazioni neurofibrillari in un malato di Alzheimer
Patho [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]