home microbiologia crescita batterica

By: Loretta Sebastiani
   

Crescita batterica

Prima domanda: che cosa è la crescita batterica?
Per crescita batterica si può intendere l'aumento delle dimensioni della singola cellula e quindi del singolo individuo. Evento che si verifica ogni volta che una cellula si riproduce dando origine a due cellule, in genere più piccole di quella originale. Prima di affrontare la successiva divisione dovrà provvedere a ricostruire il suo patrimonio di ribosomi e di inclusioni cellulari, di citoplasma e di conseguenza di involucri esterni.
Ma crescita batterica significa anche aumento numerico della popolazione batterica. Questa pagina è dedicata a quest'ultima opzione. In particolare a livello di attività di laboratorio in cui le condizioni ambientali possono essere controllate adeguatamente.

Prima di procedere è bene ricordare velocemente come si riproducono i batteri. Si tratta di un metodo asessuale chiamato scissione binaria.
Per prima cosa il cromosoma batterico si replica e le due nuove molecole si legano in punti diversi della membrana cellulare.
In seguito comincia ad evidenziarsi una nuova parete cellulare sul piano mediano; è il segnale che la cellula sta iniziando a separarsi nei due nuovi individui e le copie della molecola di DNA si allontaneranno così progressivamente.
Le due cellule figlie saranno geneticamente identiche alla cellula madre ma più piccole.

Nella pagina di Spark potete leggere tutto ciò che concerne l'aumento numerico della popolazione batterica. Nello specifico: l'equazione esponenziale che mette in relazione il numero finale dei batteri con il numero al tempo 0 secondo le generazioni, le modalità per la sua risoluzione logaritmica, le curve di crescita a confronto, i metodi per calcolare numero e massa delle cellule e i fattori che incidono sulla velocità di crescita.

Individui di Escherichia coli in rapida crescita fotografati al microscopio elettronico
Fig. 1 - E. coli
Crescita batterica
Fig. 1 - E. coli
https://www.flickr.com/photos/niaid/